Isola Accogliente

Sposari Home > Racconti > Isola Accogliente

In zona Isola, dove Sposari Home ha completamente ristrutturato questo appartamento all’interno di uno stabile degli anni 60, si respira ancora quell’aria resa pittoresca dai racconti di Gadda e Testori.

Quel sapore, per intenderci, in cui stabili costruiti alla fine della Seconda Guerra mondiale s’integrano con costruzioni a “ringhiera”, cioè quella particolare tipologia di case caratterizzate da cortili comunicanti, androni e sottoportici.

Come spesso capita, l’esigenza principale del progetto di ristrutturazione sconta il desiderio di dilatare al massimo gli spazi, offrendo, di fatto, alla zona giorno il ruolo indiscusso del protagonista.

Una scelta dettata dalla pretesa di rendere l’ambiente estremamente luminoso ed esteticamente impattante.

Obiettivo raggiunto grazie alla presenza di una cucina decoarata da un’inusuale carta da parati a tutta parete e dallo scenografico parquet Itlas in rovere naturale, che corre lungo tutta la superficie della casa.

Molto particolari anche i tagli degli abbassamenti obliqui e inclinati, capaci di donare ritmo al progetto, in cui trovano dimora velette e strip led, perimetrali agli abbassamenti stessi.

Ingresso e Living

L’ingresso è esaltato, da un lato, dalle porte raso muro, mascherate dalla nuance tortora che abbraccia l’appartamento e, dall’altro, dalla scenografica volta aerea ad arco.

Si tratta di spazi trasformati in piccoli set cinematografici, grazie a faretti orientabili e led che hanno imposto un’attenta e capillare valutazione degli impianti illuminotecnici.

La zona giorno, invece, si caratterizza grazie al moderno proiettore (con telo visione celato), scelta che sostituisce la presenza della televisione e per l’area pranzo in cui spicca il tavolo Lago abbinato a poltroncine di fattura artigianale rosso bordeaux, oltre a un importante divano angolare sempre di produzione artigianale.

Tra il guardaroba e il divano è stata ricavata un’area bar, con mensole ed elementi contenitivi, anche per sfruttare lo spazio occupato da un ingombrante pilastro portante.

La cucina

Un passaggio a parte merita la cucina Gentili, pensata priva di maniglie, in Pet laminato soft touch con piani in Hpl. Si tratta di una soluzione, anche in questo caso, molto scenografica.

Tanto che, nel contesto creativo, a impreziosire ulteriormente l’ambiente pensa l’originale presenza della carta da parati Wall&Decò, a coprire un’intera parete.

Per completare lo spazio è stata aggiunta una cappa Falmec affacciata sul blocco colonne poste sulla destra e una spaziosa penisola, con piano cottura, lavandino e un funzionale snack per la quotidianità.

Zona notte e bagni

Anche la sleeping space riprende, per quanto riguarda gli abbassamenti, il denominatore comune volto a favorire un maggiore movimento.

Alla attrezzata cabina armadio, gestita da pareti in cartongesso, si accede grazie a una porta in vetro specchiato. Letto matrimoniale firmato Lago.

Anche nei bagni entra il parquet presente nella casa. 

Quello finestrato, con rivestimento Marazzi (colori terracotta molto di tendenza) è accompagnato da accessori neri e piccoli complementi. All’interno della doccia è stata ricavata una nicchia, estremamente funzionale, posta ai piedi della finestra.

Molto spettacolare anche il taglio di luce creato tra doccia e camera padronale, grazie a una lastra di vetro trasparente.

Il bagno piccolo, accanto allo studio, regala colori a contrasto: acqua marina alle pareti e rosso cardinale per i mobili. Rubinetteria nera Paffoni e specchio led.